Adansonia digitata.

June 26th, 2011 § 0 comments

A volte penso che in Africa non abbiamo le piazze, ma abbiamo gli alberi. Per spiegare una strada immancabilmente un albero rientra in una mappa disegnata e improvvisata. “Dopo il grande mango c’è un bivio: gira a destra, percorri lo sterrato di 2 km e sei arrivata”.

Non è solo per le infinite leggende e racconti che penso che un baobab come questo, di dimensioni enormi, così mutevole nelle due stagioni,  è un monumento naturale che andrebbe inserito nei siti Patrimonio dell’Umanità. Chissà se qualcuno è in ascolto?

Tagged , , , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

What's this?

You are currently reading Adansonia digitata. at Francesca Guazzo.

meta